Main Attivo Schiava sottomessa molto sensibile tra le gambe

Diario di una schiava

Schiava sottomessa molto sensibile 64017

Status Ghost Diario di una schiava, ha rappresentato un viaggio condiviso. Il mio monto interiore smosso e modificato da una vita nuova, assieme a Milord. Condiviso perché, scrivendo a me stessa, mostravo a chiunque. Diario di una schiava non è mai stato una vetrina del bello, nascondendo il brutto. Un percorso Padrone schiava, proprio come tra innamorati, non è esente dai momenti bui ne tanto meno da reciproche cadute. Ma cosa crea differenza tra un momento bello ed un problema?

Non si era sbagliato: dopo circa 15 giorni ricevette una lettera di Moana con una sua splendida fotografia, ove Lei si diceva contenta di accogliere il suo invito per un week-end in riviera, lasciandogli il suo album di telefono. Insomma, alla fine di quei tre giorni, lei aveva marcato di seguirlo a Modena per un periodo di prova con, in angolazione, il matrimonio. E adesso vieni affinché ti voglio far vedere una avvenimento. Mentre scendevano le scale, lei epoca insolitamente silenziosa, forse per la tensione? Un brivido corse lungo la dorso di Moana e Mario che stava aspettando la sua reazione, vide un lampo di paura nei suoi occhi. Le disse in tono ironico. Autenticazione che era legata di schiena, seni, ventre e sesso non furono risparmiati e Moana sentiva ormai la carnagione bruciarle. Moana ormai non aveva nemmeno più la forza di gridare: si limitava a singhiozzare, madida di fatica. Gli chiese.

Sapevo che sapeva ogni cosa che avrei detto. Ma era inutile. Deglutii a fatica. Come mai? Digrignai i denti. Hai vinto. Sai che sono giorni che muoio dalla voglia di accedere, giusto?