Main Conoscere Donna in tacchi a spillo altrui fino tarda

Tacchi: tra storia e comodità

Donna in tacchi 16603

Per molte donne, ma anche per certi uomini, le scarpe sono una vera e propria passione, non solo un accessorio di stile ma anche un elemento emblematico con cui raccontare se stesse e la propria personalità. Un vero punto debole per molte donne che ne collezionano a bizzeffe salvo poi riservarsi di dire di non aver mai le scarpe adatte! Ecco allora alcuni consigli di stile e di bon ton per scegliere e sfoggiare al meglio le nostre scarpe preferite. Ad ogni momento della giornata e ad ogni occasione corrisponde una tipologia diversa di tacchi. Al di là delle mode il tacco a rocchetto, quello quadrato e quello a sigaro si addicono maggiormente al giorno, mentre spillo e stiletto sono più idonei alla sera. Il tacco da preferire dovrebbe essere compreso tra i 5 e gli 8 cm ma in situazioni molto eleganti e formali si potranno raggiungere vette più alte. Attenzione invece alle scarpe molto basse, il galateo, e nemmeno la moda, li vieta ma influiscono sicuramente sul portamento che appare meno elegante e femminile. Le scarpe aperte richiedono piedi curatissimi e non possono essere utilizzate in tutte le situazioni. Sarebbero infatti da evitare all'interno di luoghi di culto e sul posto di lavoro.

Le donne belle, vincenti, sensuali, arrivate affinché compaiono nei film e nelle pubblicità sfoggiano sempre tacchi alti su cui svettare. Te lo confesso: da quando abito a Venezia e ho modificato vita qui la mia storia abituato i tacchi molto meno ma se devo tenere un corso o assistere ad un evento li metto sempre. Sono minuta, non dimostro i miei quasi 39 e nel far arricchirsi centimetri al mio metro e sessantatré mi sembra anche di guadagnare in rispetto e credibilità. La base dei vestiti da donna era una vera e propria impalcatura , le gonne femminili erano lunghe e ricche di tessuto.