Main Conoscere Maschio per mogli ogni richiesta sar esaudita

I diritti delle donne in Arabia Saudita: tra riforme ed immobilismo

Maschio per mogli ogni 44953

Innanzitutto, prima di addentrarsi nelle riforme, bisogna specificare che in Arabia Saudita vige un regime estremamente restrittivo, se non il più rigido al mondo, per quanto concerne la capacità delle donne di esercitare i propri diritti e le proprie libertà politiche, sociali, economiche e civili. Secondo il sistema del guardiano, noto come wilaya o wisaya, ogni donna saudita a prescindere dalla sua età deve dipendere da un wali al-amr, ovvero un tutore legale, per quanto concerne innumerevoli aspetti della sua vita pubblica e privata. Nel caso in cui una donna passi dalla condizione coniugale a quella di vedovanza, il ruolo di guardiano viene trasferito al familiare di sesso maschile a lei più prossimo, come ad esempio il padre, il fratello o il figlio. Secondo gli esperti sauditi di questioni religiose la legittimità del sistema del guardiano è da ricondursi alla volontà divina pronunciata nella sura Q. In merito, bisogna evidenziare come i critici che si oppongono alla visione limitante proposta dagli ambienti religiosi più tradizionalisti in merito alla sura Q. Nello specifico, essi fanno spesse volte riferimento alla sura Q.

Registrati Le regole della Community Il Sole 24 ORE incoraggia i lettori al dibattito ed al libero scambio di opinioni sugli argomenti oggetto di colloquio nei nostri articoli. I commenti non devono necessariamente rispettare la visione editoriale de Il Sole 24 ORE bensм la redazione si riserva il diretto di non pubblicare interventi che per stile, linguaggio e toni possano individuo considerati non idonei allo spirito della discussione, contrari al buon gusto ed in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti. Non verranno ciononostante pubblicati contributi in qualsiasi modo diffamatori, razzisti, ingiuriosi, osceni, lesivi della privacy di terzi e delle norme del diritto d'autore, messaggi commerciali o promozionali, propaganda politica. Finalità del trattamento dei dati personali I dati conferiti per postare un commento sono limitati al nome e all'indirizzo e-mail.

Le bambine hanno preso posto senza conoscenza cosa aspettarsi. Altre immagini ritraevano donne con herpes o malattie sessualmente trasmissibili. Al Ahmadi e le sue compagne erano terrorizzate. Per evitare un caso simile, ammonivano le visitatrici, dovevano acconsentire alle loro famiglie ed evitare di mescolarsi con i ragazzi, altrimenti addirittura loro sarebbero state rinchiuse o si sarebbero ammalate. Sono questi i primi ricordi di Al Ahmadi, che oggi si batte per i diritti delle donne e vive negli Stati Uniti, sul modo in cui il autoritа saudita costringe le donne a attenersi il suo sistema patriarcale di aiuto.