Main Esperienze Una donna per oggi senza limiti

Finanziamenti ISMEA per autoimprenditorialità estesi alle donne senza limiti di età

Una donna per 37094

Contributi, bonus e sgravi: gli aiuti per l'agricoltura nel Sostegni bis L'allargamento degli incentivi per i giovani agricoltori anche alle donne, senza limiti di età, ad opera del Sostegni bis, fa seguito alle novità introdotte dalla legge n. Le agevolazioni previste dal decreto legislativo n. Il funzionamento della misura era già stato adeguato alle novità del dl Semplificazioni dal decreto Mipaaf del 20 aprile e dalle istruzioni applicative di ISMEA. Alla luce della legge di conversione del Sostegni bis, laddove nella normativa si legge giovani ora si legge giovani e donne. Il dlgs n. Per le iniziative nel settore della produzione agricola il mutuo agevolato ha una durata, comprensiva del periodo di preammortamento, non superiore a quindici anni. In entrambi i casi sono ammessi investimenti fino a un importo complessivo non superiore a 1,5 milioni di euro. Verso il Piano strategico PAC dell'Italia Come richiedere i finanziamenti Il nuovo portale per la presentazione delle domande è già attivo dalle ore Entro sei mesi dalla comunicazione della delibera di ammissione alle agevolazioni, i beneficiari sono tenuti a produrre la documentazione necessaria alla stipula dei contratti di concessione delle agevolazioni.

Foglio d'identità del servizio A cosa serve: favorire il ricambio generazionale in agricoltura e ampliare aziende agricole esistenti condotte da giovani e donne. A chi si rivolge: micro, piccole e medie imprese agricole organizzate sotto forma di ditta individuale o di società, composte da giovani di età compresa con i 18 e i 41 anni non compiuti ovvero donne, con i seguenti requisiti: subentro: imprese agricole costituite da non più di 6 mesi con sede operativa sul territorio interno, con azienda cedente attiva da almeno due anni, economicamente e finanziariamente sana; la maggioranza numerica dei soci e delle quote di partecipazione in testa ai giovani ovvero donne, ove non presente al momento della presentazione della domanda, deve sussistere alla data di ammissione alle agevolazioni; ampliamento: imprese agricole attive da almeno due anni, insieme sede operativa sul territorio nazionale, economicamente e finanziariamente sane. La maggioranza numerica dei soci e delle quote di partecipazione in capo ai giovani cioи donne, ove non presente al attimo della presentazione della domanda, deve durare alla data di ammissione alle agevolazioni. Caratteristiche dell'intervento Investimenti fino a euro 1. Agevolazioni sull'intero territorio nazionale: reciproco agevolato, a tasso zero, per un importo non superiore al 60 per cento delle spese ammissibili; contributo a fondo perduto, per un importo non superiore al 35 per cento delle spese ammissibili. Per le attività di agriturismo e le altre attività di diversificazione del reddito agricolo saranno concesse agevolazioni in regime de minimis nel limite massimo di euro Le spese effettuate devono essere rendicontate per Stato Avanzamento Lavori nel numero assoluto di 5 al fine di acquisire l'erogazione delle corrispondenti quote di agevolazioni. Cosa non finanzia: diritti di allevamento, animali e piante annuali, lavori di drenaggio, impianti per la produzione di biocarburanti e per la produzione di energia termica ed elettrica da fonti rinnovabili, investimenti di sostituzione di averi preesistenti, lavori in economia, impianti e macchinari usati, capitale circolante.

I requisiti non subiranno gli incrementi periodici legati alla speranza di vita sino al 31 dicembre La pensione anticipata ordinaria, come la generalità dei trattamenti pensionistici, è calcolata col sistema: remunerativo sino al 31 dicembrepoi contributivo, per chi possiede almeno 18 anni di contributi al 31 dicembre ; remunerativo sino al 31 dicembrepoi contributivo, per chi possiede meno di 18 anni di contributi al 31 dicembre ; interamente contributivoper chi non possiede contributi al 31 dicembre Attraverso il cumuloin pratica, i versamenti presenti in casse diverse sono sommati ai fini del diritto alla pensione, mentre ai fini della misura della pensione ogni controllo liquida la quota di propria abilitа. Il cumulo non prevede il ricalcolo contributivo della prestazione, per quanto riguarda le gestioni Inps: al contrario, il totale dei contributi cumulati rileva addirittura ai fini del sistema di computo della pensione da utilizzare. Se, ad esempio, attraverso il cumulo il albergo raggiunge 18 anni di contributi al 31 dicembreottiene il calcolo retributivo della prestazione sino al 31 dicembreanziché abbandonato sino al 31 dicembre Pensione di anzianità in totalizzazione senza limiti di età La totalizzazione è uno apparecchio che, come il cumulo, dà la possibilità di ottenere il diritto alla pensione sommando i gratuitamente contributi versati in gestioni diverse. Come si calcola la pensione in totalizzazione? Ogni controllo calcola separatamente la propria quota di pensione. Il più delle volte, le casse dei liberi professionisti prevedono, sino a un determinato anno, il computo reddituale della pensione basato sui redditi miglioripoi il calcolo contributivo: è allora questa sorta di calcolo misto affinché deve essere utilizzato, se presso il fondo si ottiene il diritto alla pensione di vecchiaia, senza bisogno di sommare i contributi di altre gestioni.